Quotidiani locali

il caso

"L'arrosticino è abruzzese", il web contro Cannavacciuolo

Lo chef, durante l'ultima puntata di Masterchef andata in onda, omette di dire che le "rostelle" sono abruzzesi e parte l'attacco informatico alla sua pagina facebook

PESCARA. Toccateci tutto ma non le "rostelle". L'Abruzzo del web mette all'indice lo chef napoletano Antonino Canavacciuolo. Durante l'ultima puntata di Masterchef Italia andata in onda si è reso protagonista di quello che è stato definito un "clamoroso furto di arrosticini". Durante una prova dedicata allo street food ha presentato gli spiedini di pecora ma ha omesso di dire che erano abruzzesi. Una mancanza che ha fatto scattare la polemica sui social netowrk subito cavalcata dalla pagina facebook l'Abbruzzo di Morris , già diventata famosa per l'attacco informatico contro la pagina della federazione calcistica Islandese rea di aver sottratto al Pescara Birkir Bjarnason impedendogli così di giocare la finale playoff a Bologna dello scorso anno.

Il profilo satirico ha subito lanciato la sfida allo chef. Da prima lo ha invitato a fare un passo indietro:

Lo sappiamo che vi state #sheepstormando sotto ... ma state calmi, diamo al signor Cavaturacciolo la possibilità di spiegarsi... sennò scateniamo la #RajaNer

Pubblicato da Abbruzzo di Morris su Venerdì 12 febbraio 2016

Poi ha lanciato l'attacco informatico:

il signor Antonino Cannavacciuolo dopo la nostra richiesta di chiarimenti ha pubblicato un nuovo post senza scuse verso...

Pubblicato da Abbruzzo di Morris su Venerdì 12 febbraio 2016

E il risultato sono una serie di post, alcuni spassosissimi e spesso in dialetto stretto, sulla pagina dello chef: «àmbarat lu 'taglian: arrosticino -> Abbruzzo; spiedino -> lu resht de lu monn» e ancora «Oh ndonio, ma che ti ammattìt? Noi aBBruzzesi veniamo svezzati ad arrosticini! SCINE CA SCINE MA NONE CA NONE!». Non mancano le "minacce": «Statt'attend vocc'apè che une di sti jurn t'artruve dendre a la callare» e «Armiamoci di rostelle e partiamo!!!!!! VIVA GLI ARROSTICINI ABRUZZESI!!!». Così come i riferimenti agli altri giudici del talente di Sky: «La vicinanza a Cracco, t'ha sciallacquat la cocc? J'arrusticin so Abbruzzes addaver!!!!», «COMBÀ MA CHE TI DIC SÀ COCCIA? TRA TE E CRACCO CHE DICE CHE SI FANNO COLL AGNELLO NZI SÀ CHI È LU PEGG.LU SCEFF CUCIN NIN VA A LA TELEVISON». E ancora le battute: «ma vaffa na dieta che è meglio», «L'arrosticino sta a Napoli come La Dieta sta a Cannavacciuolo! antonì ti vulem bbon, n'tincazza».

«Noi glielo avevamo detto che sarebbe andata a finire male... gli abbiamo dato possibilità di chiedere scusa, niente... Frecati!», "spiegano" i ragazzi di Abbruzzo di Morris pronti a proseguire la battaglia contro Cannavacciulo ?#?MasterCess?.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Teramo Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVO SERVIZIO

Promuovi il tuo libro su Facebook