Quotidiani locali

La denuncia di un cuoco di Silvi: "Ho lasciato il ristorante per colpa di Tripadvisor"

L’ex gestore del “Don Ambrosio” sostiene di essere stato il bersaglio di giudizi negativi ingiustificati ma non è riuscito a farli rimuovere dal portale

SILVI. «Sono stato costretto ad abbandonare la mia attività a causa delle recensioni negative». Andrea Campanella, ex titolare della storica locanda “Don Ambrosio” a Silvi ha gettato la spugna dopo aver subito diversi commenti negativi sul portale Tripadivisor che, a suoo dire, avrebbero “rovinato” la reputazione dell’attività che gestiva. Lo scorso anno aveva denunciato la sua contrarietà al sistema di commenti nel noto portale web e sulla possibilità da parte di chiunque, anche di concorrenti e persone che non sono mai state nel locale, di postare giudizi più che negative, a suo parere ingiustificati.

«Non sono stato il solo ad avere problemi del genere», ha detto Campanella, «le recensioni erano frutto dell’invidia da parte di qualche collega, ero stato responsabile di cucina della stessa struttura per ben nove anni e nessuno mi aveva detto male, poi da quando l’ho presa in gestione, sono iniziati i giudizi negativi on line. Dopo un anno ho deciso di lasciare, il mio nome si era bruciato e non era il caso andare avanti, così ho chiuso. Adesso faccio lo chef in un’altra zona lontano da commenti e invidie».

leggi anche:

Campanella racconta la sua via crucis: «Sono arrivato a chiamare la compagnia di Tripadvisor per chiedere la cancellazione delle recensioni. Mi hanno risposto che non era possibile farlo, mi sono rivolto allora a dei legali per ottenere un risarcimento danni, ma è stato difficile procedere perché era complesso dimostrare se la recensione negativa fosse vera o falsa». Nel frattempo ci sono stati dei provvedimenti giudiziari in materia, riguardo ad altri ristoratori. A contrastare Tripadivisor ci sono riuscite due giovani avvocati veneziani ottenendo un’ordinanza del Tribunale che intima al sito di rimuovere una recensione ritenuta falsa e diffamatoria. Ci sono anche precedenti giurisprudenziali in Francia che hanno portato Tripadvisor a dover risarcire un albergo, mentre analoghe richieste, negli Stati Uniti, sono state più volte respinte, valorizzando il principio secondo il quale Tripadvisor è mero aggregatore di opinioni e non quindi responsabile delle stesse.

Il ristorante “Don Ambrosio” da settembre è gestito da una nuovo titolare che ci ha detto: «Ora le recensioni sul locale sono positive, penso che se 10 persone su 10 dicono e commentano che un piatto o il servizio non è buono un motivo ci sarà! Vero è che il sistema di Tripadvisor permette a tutti di fare commenti anonimi anche negativi. Noi, appena abbiamo aperto abbiamo avuto delle segnalazioni da parte dei clienti e ci siamo subito migliorati».

Domenico Forcella

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Teramo Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVO SERVIZIO

Promuovi il tuo libro su Facebook