Castellalto presa d'assalto da gang di ladri

In poche ore cinque colpi, i cittadini aiutano le forze dell'ordine

    di Gennaro Della Monica  CASTELLALTO. Furti a raffica nella zona di Castellalto e i cittadini si organizzano per aiutare le forze dell'ordine a fermare i ladri. Una serie di colpi sono stati messi a segno nell'ultimo fine settimane in paese e nelle frazioni di Santa Lucia e Villa Torre. I ladri hanno preso di mira una tabaccheria, un agricolore a cui hanno rubato nafta per mezzi agricoli, una villetta da poco costruita nella quale i proprietari sono andati ad abitare da appena due settimane e un noto porchettaio a cui hanno rubato una Mercedes. Almeno cinque dei furti denunciati ai carabinieri di Castelllalto sono stati messi a segno nella notte tra venerdì e sabato, ma altri raid sarebbero avvenuti nelle settimane passate anche prendendo di mira più volte lo stesso bersaglio. L'ondata crescente di colpi ha messo in allarme i residenti.  Così, i rappresentanti di una quarantina di famiglie della zona si sono ritrovati, lunedì sera al bar "Coyote" di Santa Lucia, insieme al sindaco Gabriele Ruggieri e al comandante della stazione dei carabinieri, il maresciallo Maurizio Rapagna, per studiare accorgimenti destinati a bloccare le incursioni notturne.  «Non intendiamo organizzare le ronde», sottolinea Vincenzo Gramenzi, ex vicesindaco di Castellalto e promotore dell'incontro organizzato con Nino Di Liberatore e Luigi Di Giosia, «ma vogliamo aiutare le forze dell'ordine a raccogliere elementi utili per indiviiduare i ladri».  Ogni famiglia della zona terrà acceso almeno un telefono cellulare durante tutta la notte tramite il quale ricevere o fa partire un eventuale allarme.  «A quel punto sarà sufficiente uscire in strada», spiega Gramenzi, «per cercare di leggere un numero di targa o individuare un mezzo che può servire alle indagini dei carabinieri».  Altro deterrente indicato nel corso della runione è l'installazione nelle abitazioni di sistemi sonori da collegare a porte e finestre.  Il sindaco ha annunciato che valuterà l'acquisto di telecamere, da posizione nei punti strategici del territorio, tramite cui catturare immagini dei ladri.  I residenti hanno deciso comunque di inviare una lettera al prefetto Eugenio Soldà per sollecitare maggiori controlli da parte delle forze dell'ordine.  «Non è possibile», conclude Gramenzi, «che s'impieghino migliaia di uomini per le partite di calcio e non ci siano risorse per garantire la sicurezza dei cittadini». A Castellalto saranno distribuiti volantini con numeri telefonici e consigli su come reagire ai furti. Tra un mese i residenti si riuniranno di nuovo per mettere a punto ulteriori strategie.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    13 ottobre 2010

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione
    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ