Quotidiani locali

Primarie Pd, chiuse le liste dei candidati Deroga a D’Amico

In corsa il vicepresidente del Consiglio regionale con l’uscente Lolli, nel Teramano torna Verticelli

PESCARA. Il Pd abruzzese ha chiuso i termini per la presentazione delle candidature alle primarie e ora sono tutti ufficiali i nomi che si sfideranno il 29 dicembre per la scelta dei 21 candidati che entreranno nelle liste del 24 febbraio 2013 (ma potrebbero essere meno se il partito da Roma come è certo imporrà i suoi capilista).

Per la circoscrizione dell’Aquila i candidati sono il deputato uscente Giovanni Lolli, l'assessore al Comune dell'Aquila Stefania Pezzopane, ex presidente della Provincia, Americo Di Benedetto, presidente dell'assemblea provinciale del Pd; Lorenza Panei , segretaria Pd di Avezzano, Michele Fina, ex assessore provinciale; Eleonora Mesiano. Tra i candidati c’è anche il vicepresidente del Consiglio regionale Giovanni D'Amico che ha ottenuto la deroga come il suo compagno d’aula Camillo D’Alessandro.

Particolarmente feconda per D’Amico la raccolta delle firme. Sono state 450, il 10% del totale degli iscritti, a convincere D’Amico a impegnarsi nella corsa elettorale: «Sento, a questo punto, la necessità di mettermi a disposizione per le elezioni primarie, essendo uomo legato al territorio ed avendo sempre ricoperto ruoli istituzionali legittimati dal consenso elettorale diretto. Auspico altresì che in futuro si possa restituire totalmente la parola al cittadino, con una legge elettorale che consenta loro di esprimere il proprio consenso, così da superare anche lo strumento delle primarie, che così come siamo costretti ad applicarlo, determina una limitazione del corpo elettorale e un troppo forte ritorno agli apparati politici e di partito». Se D’Amico dovesse essere eletto al Parlamento in sua sostituzione entrerebbe in consiglio regionale l’ex sindaco di Collelongo ed ex consigliere regionale Nicola Pisegna Orlando. L’elezione dell’altro consigliere D’Alessandro aprirebbe le porte a Giuseppe Forte, presidente del consiglio comunale di Vasto.

Nel Teramano si contenderanno le primarie il deputato uscente Tommaso Ginoble, il capogruppo Pd in Provincia, Renzo Di Sabatino, l'ex assessore all’Agricoltura della Giunta regionale De Turco Marco Verticelli, il consigliere comunale di Teramo Alberto Melarangelo, l'ex consigliere provinciale Antonio Topitti, la presidente regionale dell'assemblea del Pd e consigliere comunale a Teramo Manola Di Pasquale, Rosaria Ciancaione, Stefania Ferri, consigliere comunale di Sant'Egidio alla Vibrata, il consigliere comunale di Roseto Raffaella D'Elpidio e Ilaria De Sanctis. Restano fuori polemicamente i renziani che accusano il partito di avere messo in piedi primarie farsa.

Come da regolamento, causa anche tempi ristretti, potranno recarsi a scegliere i candidati delle liste Pd solo gli iscritti e coloro che hanno votato per le primarie del 25 novembre e 2 dicembre scorsi, competizione elettorale che ha visto Pierluigi Bersani risultare il candidato premier del centrosinistra alle prossime elezioni del 24 febbraio 2013.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Pescara Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Il Centro
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.