Pioggia e allagamenti emergenza in Abruzzo

Tempesta d’acqua su mezza regione. Nel Teramano la situazione più critica Tragedia sfiorata a Bellante per il crollo del tetto di una casa

    di Antonella Formisani

    TERAMO. Una provincia martoriata dalla alluvioni, quella di Teramo. I danni causati dal maltempo di ieri sono solo gli ultimi di una lunga lista nera. E’ ancora aperta la ferita dell’alluvione del 1° marzo 2011, in cui perse la vita un automobilista nel sottopasso della Teramo-mare a Mosciano, lo stesso che si è completamente allagato ieri. Un’alluvione che causò 120 milioni di euro di danni. Il governo ne ha stanziati sono 25 - che peraltro non sono ancora arrivati - e per i Comuni gli allagamenti di ieri potrebbero essere il colpo finale.

    Ora, come allora, è stato colpito tutto il Teramano, anche se i danni maggiori sembrano esserci sulla costa. «Memori di quanto è accaduto un anno e mezzo fa», spiega Elicio Romandini, assessore provinciale ai lavori pubblici, «ci siamo concentrati sui fiumi, che quando esondano fanno i danni maggiori. Ad esempio per limitare i danni del torrente Calvano a Borgo Santa Maria abbiamo cercato di portate l’acqua a valle evitando un ponte. Ci sono state piene importanti anche sul Vibrata e sul Salinello, ma a differenza dei 2011 siamo stati aiutati dal fatto che non tirava un forte vento dalla costa verso l’entroterra in grado di bloccare il deflusso dei fiumi in mare. La verità è che il territorio teramano è fragile, sia per il tipo di terreno che per la sua conformazione. E il fatto che da anni non ci sia una pulizia degli alvei dei fiumi per carenza di fondi certamente non aiuta».

    Un allarme particolare c’è stato sul Vomano, per i rilasci di acqua dell’Enel avvenuti dalle 13 di ieri dalla diga di Piaganini. L’ondata di piena è arrivata alla foce intorno alle 18. Il sindaco di Pineto, Luciano Monticelli, allertato dalla Provincia, ha fatto avvertire con un megafono la popolazione delle case e le aziende vicine alla foce. Ma per fortuna, grazie anche al fatto che nel frattempo le precipitazioni si erano notevolmente ridotte, l’esondazione attesa non si è verificata.

    Sono stati tre i casi di tragedie sfiorate. E’ crollato il tetto di una casa e un'intera famiglia è stata evacuata in contrada Ripattoni, a Bellante. Gli abitanti, una donna di 76 anni e i due figli di 53 e 55 anni, sono ora ospitati in un agriturismo. Ad Alba, invece, in via Siena un turista di 57 anni di Verona ha corso il rischio di morire annegato nell’ascensore. L’uomo, ieri mattina, stava scendendo al piano seminterrato quando è stato improvvisamente sommerso dall'acqua restando bloccato all'interno della cabina: vano ascensore si era riempito d’acqua. Solo per qualche minuto, invece, una frana di massi sulla statale 80, a Paladini, non ha investito uno scuolabus con bambini che dalla scuola di Nerito di Crognaleto tornavano a Ortolano (in provincia dell’Aquila). Lo scuolabus si è trovato davanti massi enormi, caduti alle 13, e i bambini sono stati aiutati dagli amministratori comunali a scavalcarli, mentre dall’altra parte li attendevano i genitori. La statale 80 rimarrà bloccata per giorni.

    Nel Pescarese a destare preoccupazione è stato non solo il fiume Pescara, a rischio esondazione, ma anche l’allagamento di alcuni reparti dell’ospedale (vedi servizio in basso). Nel Chietino sono state colpite soprattutto la zona di Ortona e del Sangro. Pochi gli episodi segnalati in provincia dell’Aquila, ma sulle cime più alte è caduta la prima neve.

    Ora si spera che dopo oltre 16 ore di pioggia incessante, la violenta ondata di maltempo battezzata “Medea” dia una tregua.

    La perturbazione, avverte la Protezione civile in un nuovo avviso meteo, continuerà ad interessare in queste ore le regioni centro meridionali, portando nuove piogge e temporali. Gli esperti prevedono piogge e temporali localmente anche molto intensi su tutto il meridione, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. I fenomeni potranno essere accompagnati da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    15 settembre 2012

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione
    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ