L’operazione. Le buste piene di marijuana e haschish nascoste in un buco nel muro della cucina

Sei chili di droga in casa, arrestato

Blitz della Mobile in via Monte Corvo, in manette un marocchino

     PESCARA. Stava passeggiando vicino a piazza Salotto con la fidanzata, una badante dell'Europa dell'Est, quando gli agenti della sezione antidroga della Mobile gli si sono messi davanti: «Cosa hai in tasca?», la domanda. «Io? Niente», ha risposto Yassine Ettabaa, marocchino di 30 anni. E aveva quasi ragione: neanche un grammo di droga addosso ma, nella sua casa, la polizia ha scoperto più di sei chili di marijuana.  Di fronte alle tasche vuote del marocchino, gli agenti della sezione antidroga della squadra mobile, guidati dall'ispettore superiore Nicolino Sciolè, hanno tentato la carta della perquisizione nella casa presa in affitto in via Monte Corvo, una traversa vicina a via Arapietra tra via Passo della Portella e via Monte Petroso: nelle tasche di un giubbotto appeso in un armadio della camera da letto, i poliziotti hanno trovato due involucri contenenti marijuana. Ma la perquisizione è andata avanti ancora: aprendo un cassetto del comò della stanza da letto, tra gli indumenti intimi sono spuntati un bilancino elettronico di precisione e 3.850 euro. Con due buste di droga, un bilancino e i soldi, i poliziotti hanno pensato di guardare ancora più a fondo: sapevano che Ettabaa, sprovvisto del permesso di soggiorno, frequentava i luoghi dello spaccio e che un carico grosso stava per passare proprio nelle sue mani. È così che da un incavo ricavato dietro il battiscopa della cucina, in una zona quasi invisibile, sono saltati fuori uno dietro l'altro altri sette involucri contenenti marijuana, più un panetto di hashish e un altro bilancino. Il peso totale della droga sequestrata è di 6 chili di marijuana e altri 180 grammi di hashish.  Secondo gli esperti della squadra mobile, coordinata dal dirigente Pierfrancesco Muriana, il valore di mercato della droga si aggira intorno ai 10 mila euro: negli ultimi mesi, le quotazioni della marijuana hanno ripreso a salire. L'equazione degli investigatori che, da dietro le quinte tengono sotto controllo lo spaccio di Pescara, è questa: c'è più richiesta di erba e il prezzo cresce. Con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, Ettabaa è stato arrestato e portato nel carcere di San Donato a disposizione del pm Mirvana Di Serio.  Secondo la polizia, la fidanzata del marocchino è estranea allo spaccio: è possibile che non abbia mai saputo della seconda vita del suo ragazzo.  Il controllo antidroga partito dalla zona di piazza Salotto rientra in un'operazione di contrasto allo spaccio di droga portata avanti dalla squadra mobile in collaborazione con il reparto Prevenzione crimine Abruzzo della polizia, guidato da Claudio Mastromattei.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    01 febbraio 2012

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione
    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ