L'Aquila, tentata truffa coi fondi del sisma
il vescovo D'Ercole a processo il 14 giugno

Il vescovo è imputato del reato di rivelazione di segreti inerenti a nel procedimento penale per la tentata truffa per accaparrarsi i 12 milioni di fondi per il sociale

    L'AQUILA. Il vescovo ausiliare dell'Aquila monsignor Giovanni D'Ercole verrà processato giovedì 14 giugno. Lo ha deciso il gup Giuseppe Romano Gargarella. Il vescovo è imputato del reato di rivelazione di segreti inerenti a un procedimento penale nell'ambito dell'inchiesta sulla tentata truffa per accaparrarsi i 12 milioni di fondi per il sociale da perpetrarsi attraverso la Fondazione Abruzzo solidarietà e sviluppo. In quella data verranno discusse le richieste di rinvio a giudizio a carico degli altri imputati Fabrizio Traversi, Gianfranco Cavaliere, Silvano Cappelli e Nicola Ferrigni.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    24 aprile 2012

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione
    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ