Alle scuole Medie addio al grembiule in aula in tuta blu

Le novità dell’istituto comprensivo che adotta la divisa sulla t-shirt degli studenti il logo: «we care»

    CHIETI. Una maglietta bianca con il logo dell’istituto comprensivo, un cuore rosso caratterizzato dalla scritta “we care” ovvero “ci sta a cuore,” e pantaloni blu in sostituzione del classico grembiule che resterà in dotazione solo per le classi prime della scuola primaria. E ancora, l’adozione di un diario unico d’istituto dove poter leggere il regolamento scolastico interno, compilare le giustificazioni per le assenze e annotare i compiti assegnati dal corpo docente. Sono le principali novità introdotte dall’istituto comprensivo numero 1 che conta 1300 alunni e 130 insegnanti dislocati tra otto plessi di scuola dell’infanzia, quattro di scuola primaria e due scuole medie. In città, complessivamente, sono stati formati quattro istituti comprensivi frutto della somma di scuole materne, elementari e medie.

    Il primo istituto comprensivo, diretto da Serafina D’Angelo, si presenta ai nastri di partenza del nuovo anno scolastico con diverse curiosità illustrate da Nino Germano, giornalista Rai nonché commissario del primo istituto comprensivo di Chieti che racchiude al suo interno le scuole Chiarini-De Lollis, Sant’Andrea, Nolli, Cesarii e Brecciarola. «Quest’anno, su iniziativa dei genitori, introduciamo la divisa scolastica per sviluppare un maggior senso di appartenenza», dice Germano, «negli scolari e nelle stesse famiglie».

    La divisa scelta è formata da una tuta di colore blu che fungerà da pantalone e da una maglietta bianca con il cuore rosso e lo slogan “we care.” Non basta. Tra le innovazioni anticipate c’è anche il diario unico d’istituto.

    «Sarà uno strumento prezioso», dice Germano, «anche per le mamme e i papà».

    Un’altra chicca è rappresentata dalle lavagne interattive multimediali in aula. «Una scommessa lanciata soltanto da un paio di scuole in Abruzzo», sottolinea il dirigente D’Angelo, «ad ulteriore riprova di come la nostra scuola sia sempre al passo con i tempi. Abbiamo una pagina facebook vivacissima e non dimenticherei la qualità del corso musicale attivo alla media Chiarini, che permette ai ragazzi di imparare a suonare quattro strumenti musicali, e il progetto musicale che avvieremo per la scuola Sant’Andrea».

    Giuseppe Giampietro, assessore all’istruzione, aggiunge. «Fa piacere notare come le scuole di Chieti si continuino a distinguere in positivo nel panorama regionale».(j.o.)

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    12 settembre 2012

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione
    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ